In offerta!

UNA SCUOLA PER PRINCIPESSE

5.00 out of 5 in base a 2 valutazioni del cliente
(2 recensioni dei clienti)

10,00 9,00

Una storia interattiva e con alto valore pedagogico.
Autore: Carmela Mantegna

Descrizione

Celeste non gradisce il regalo della zia Giustina per i suoi otto anni. Pensa si tratti del solito libro su principi e principesse e lo butta per terra senza aprire il pacchetto. Questo suo gesto segna, però, la fine della festa di compleanno: la mamma l’accompagna nella sua cameretta, mentre il papà invita gli amici a riportare a casa i loro regalini. La piccola si addormenta e fa un sogno che la converte completamente: la zia si trasforma in una regina direttrice di una scuola per principesse. Celeste incontrerà in questa scuola sette principesse, che le insegneranno tutte quelle virtù che aiutano ogni bambina a diventare una vera principessa, principessa di se stessa, innanzitutto.

Una storia interattiva e con alto valore pedagogico che insegna i principi della sincerità, amabilità, pazienza, fedeltà, responsabilità, gioia, pazienza. Inoltre il volume contiene 8 pagine  in bianco che consentono alle giovani lettrici di scrivere le loro storie e di illustrarle e di fare una analisi sull’insegnamento che ne hanno tratto.

2 reviews for UNA SCUOLA PER PRINCIPESSE

  1. 5 out of 5

    Diventare principesse non è una questione di portare un bel diadema di pietre preziose, ma essere soprattutto principesse nel cuore e nell’amima:questo è il messaggio centrale di questa fiaba rivolta alle piccole donne in crescita, ma anche alle donne adulte. Il libro è un piccolo, ma denso trattato pedagogico, che dispensa insegnamenti che aiutano a crescere. In un linguaggio semplice, essenziale apre a riflessioni importanti sulle relazioni che per essere autentiche,hanno bisogno di essere illuminate da quella verità che rappresenta il cuore di tutta la storia :’Ricordati che amare significa avere a cuore il bene dell’altro ‘.

  2. 5 out of 5

    Nasce da un equivoco e da un pregiudizio l’ itinerario di riflessione di una bambina che percorre,attraverso un sogno che è denso di concretezza e verità un cammino di introspezione. La bambina trova dentro se stessa più che nelle parole della zia mentore e guida spirituale la strada che porta alla felicità. La realizzazione di ogni essere umano non può prescindere dalla consapevolezza che nessuno e’ solo e che ciascuno di noi deve confrontarsi con altri mettendo in campo valori quali la gentilezza,la prudenza la capacità di usare cuore e coscienza e di assumere responsabilità di ciò che si afferma attraverso la sincerità e la fedeltà a se stessi. Queste doti non possono che essere portatrici di una Gioia che deve essere mantenuta con perseveranza nella convinzione che valga la pena vivere rettamente. La Gioia non può mancare a chi coltiva,curandole ogni giorno,queste ricchezze profonde che sono ” in nuce” in ciascuno di noi. E vale la pena di perseguire obiettivi come la Gioia e la Felicità perché ci avvicinano a Dio. La bambina ,nella sua naturale ingenuità, ha compreso la vera essenza della vita. Non per niente il Discorso della montagna innalza gli umili e i poveri di spirito perché essi saranno i primi a godere della beatitudine che deriva dalla vicinanza a Dio.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…