Gabriele Mercati Editore

In queste poche righe vi presento la mia piccola casa editrice, la Gabriele Mercati Editore, che ha ufficialmente iniziato la sua attività il primo febbraio del 2016. Devo ancora mettere a punto un sacco di cose, a cominciare dal sito che costruirò giorno per giorno. Adoro il fai da te e anche questa pagina web voglio farla con le mie mani, come faccio un sacco di altre cose: da quelle propriamente manuali a quelle intellettuali … Qualcuno potrebbe sospettare che sono un avventato. Con tutti gli editori che ci sono in giro è pure giusto chiedersi: questo che va cercando? Non cerco nulla di particolare. Voglio soltanto produrre buoni libri e dare voce ad autori meritevoli.  Questo è un sogno, che mi gira per la testa da quando nel 2009 finii di scrivere Matilda una donna …, il mio primo romanzo, e con molto impegno mi misi alla ricerca di un possibile editore. Dopo le prime difficoltà di scelta e all’arrivo di altri romanzi, mi affidai a due editori con i quali posso dire di avere avuto ottimi rapporti, ma mi mancava la mia piena libertà. Così ho deciso di mettermi in gioco, per accogliere e promuovere voci nuove della letteratura. Ora occorre lavorare molto per raggiungere l’obiettivo. Ritengo che in qualsiasi cosa si faccia l’importante sia avere un obiettivo e con impegno cercare di raggiungerlo.

Ho già dato il via alla prima pubblicazione: 1943 Prigioniero.

Ho altri quattro miei libri da pubblicare e ci sono già alcuni autori che gradiscono affidarsi a me e questo mi dà la carica.


La prima uscita

Le armate tedesche della Wehrmacht e le SS già presenti in Italia dal 25 luglio, in data 8 settembre del 1943 fecero scattare l’Operazione Achse. In base a piani prestabiliti, le truppe copertina fronte 2tedesche occuparono centri nevralgici nell’Italia settentrionale e centrale, rendendo inoffensivo quasi ovunque l’esercito italiano.  La maggior parte delle truppe fu fatta prigioniera e venne mandata nei campi di internamento in Germania. Anch’io come tanti commilitoni ci finii in mezzo, sono Nino Mercati, avevo vent’anni e questa è la mia storia.

Questo è il primo libro che pubblico anche come Editore, parla delle tragiche vicende della II Guerra Mondiale e dei tremendi disagi che tanti giovani soldati italiani, catturati dai Tedeschi e internati in campi di prigionia, subirono per mesi o addirittura anni.
Patirono la fame la fatica, l’umiliazione dovettero affrontare le vessazioni dei Nazisti, nonché l’incertezza di far ritorno alle proprie case. 1943 Prigioniero è un testo  dedicato in memoria di tutti coloro che purtroppo non fecero più ritorno e che risultano dispersi. (Si stima che siano oltre 40.000).
Un libro da leggere per non dimenticare.

 96 pagine.  ISBN 978-88-941624-0-0   prezzo € 11,00  > ordina: vino_s@hotmail.com